foto: S. Aiana ( COMMESTIBILE )
foto: S. Aiana ( COMMESTIBILE )

Tricholoma scalpturatum (Fries) Quélet 1872


cappello: 3-7 cm, inizialmente conico-convesso, poi piano-convesso, piano, con umbone ottuso; cuticola finemente squamosa, squamosa-fibrillosa, di colore bruno-grigio, grigio nerastro.

lamelle: smarginate al gambo, subrade, fragili, inizialmente e a lungo bianche, poi con tendenza ad ingiallire, filo intero.

gambo: 3-7 x 0,6-1,5 cm, cilindrico, sovente incurvato, pieno, da glabro a feltrato, bianco verso l’alto, bruno-grigio verso la base, con presenza di un’effimera cortina visibile nel giovane nel momento in cui il margine del cappello si stacca dal gambo.

carne: biancastra, grigio pallido, con odore e sapore farinosi.

spore: bianche, ellissoidi, lisce, 5-6 x 2,5-3,5 µm.

habitat: in boschi di conifere e latifoglie, a crescita da gregaria a subcespitosa, in estate-autunno.

Osservazioni: le specie appartenenti al genere Tricholoma sono funghi carnosi, omogenei, con lamelle smarginate e spore bianche, generalmente senza anello. Tricholoma scalpturatum, fungo commestibile, fra le specie congeneri, si riconosce per il cappello bruno grigiastro finemente squamoso, per le lamelle bianche che nell’adulto tendono ad ingiallire, e per la presenza di una leggera cortina visibile nel giovane.

Copyright Gruppo Micologico Vittadini Monza

 

Funghi Urbani di Marco Barbanera e Fabio Mauri 

 

LOTTERIA 2019


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.