foto: L. La Chiusa (COMMESTIBILE)
foto: L. La Chiusa (COMMESTIBILE)

Gyroporus castaneus (Bullard : Fries) Quélet 1886


Sinonimo: Boletus castaneus Buillard

cappello: 4-12 cm, inizialmente emisferico, poi convesso, appianato, a volte leggermente depresso; margine inizialmente rivolto verso il gambo, poi disteso, rialzato, a volte festonato-lobato; cuticola asciutta, finemente vellutata, poi lucida, di colore bruno castano, ± carico, a volte anche molto pallido.

tubuli: corti, sottili, liberi, inizialmente bianchi, bianco-crema, poi citrini; pori molto piccoli, concolori, poi con macchie rugginose.

gambo: 3-8X1-3 cm, cilindrico, a volte con gibbosità poco pronunciate, a volte leggermente ingrossato alla base, inizialmente pieno, poi spugnoso-cavernoso, corticato; colori più chiari del cappello; liscio.

carne: morbida nel cappello, bombagiosa all’interno del gambo, bianca, odore tenue, sapore dolciastro.

spore: in massa giallo paglierino, ovali, con guttula interna, misuranti 8-12X4-7µm.

habitat: in boschi di latifoglie, conifere, in luoghi aperti, caldi e asciutti, estate, autunno.

Osservazioni: la caratteristica saliente, di questa specie commestibile, é che la carne del gambo forma una corteccia esterna dura riempita internamente da una massa spugnosa-bombagiosa che a maturità, espandendosi, forma delle cavernosità; se si comprime il gambo, a causa di tali vuoti e in relazione alla struttura della corteccia, questo si rompe facilmente frantumandosi in più parti.

 

Copyright Gruppo Micologico Vittadini Monza

 

In ottemperanza alle disposizioni del recente DPCM 24 ottobre 2020, recante Misure urgenti di contenimento del contagio (diffusione del virus COVID-19) sullintero territorio nazionale, si dispone che la sede rimarrà chiusa fino a data da definire.


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.