Macrolepiota excoriata (Schaeff.) Wasser 1978

Note: Macrolepiota excoriata si fa riconoscere per il cappello con cuticola colorata di nocciola-caffellatte, escoriata, lacerata nell’adulto verso il margine in grossi lembi rialzati, più o meno a forma di stella, per il gambo liscio, biancastro, e con anello semplice e submobile. Si tratta di specie molto variabile di cui esistono alcune varietà, la più distinta, M. excoriata var. rubescens, si riconosce per l’arrossamento delle lamelle e del gambo con la crescita o per sfregamento.

Molto simile è Macrolepiota konradii, dal portamento più slanciato, con il gambo decorato da finissime squame brunastre e con anello bordato di bruno. Macrolepiota heimii è in genere un po’ più piccola, con cappello bianco, biancastro, da liscio a finemente squamoso verso il margine, somiglia molto a Leucoagaricus leucothites.

 Lunedì 16 ottobre spiegazione dal vero dei funghi portati in sede.

 

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.