Leucoagaricus littoralis (Menier) Bon & Boiffard 1976

Note: Leucoagaricus littoralis si riconosce principalmente per il colore rosa-fulvo pallido del cappello che ben contrasta con il gambo bianco candido e immutabile, per la crescita in genere su terreni sabbiosi lungo i litorali, e per l’epicute non gelificata nemmeno al centro del cappello.

Strettamente correlato è Leucoagaricus wichanskýi, distinto per il cappello con cuticola escoriata-squamosa, quasi sempre con residui bianchi di velo generale al disco, e per la crescita in boschi argillosi di latifoglie dell’entroterra. Leucoagaricus purpureorimosus ha il cappello di colore rosa-porporino, notevolmente lacerato, epicute gelificata al disco e cheilocistidi più grandi. Leucoagaricus gaillardii si riconosce per il gambo con la base bulbosa marginata (simile a Cortinarius orichalceus e specie affini) e arrossante.

 Lunedì 21 gennaio 2019 apertura sede e presentazione programma 1 semestre 

 


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.