Lepiota ignivolvata Bousset & Joss. ex Joss. 1990

Note: Lepiota ignivolvata è molto simile per taglia, colorazione pileica e portamento, a Lepiota clypeolaria e Lepiota ventriosospora. Tuttavia, si fa riconoscere benissimo a occhio nudo per via del caratteristico “anello” a forma di cercine appressato in zona più o meno mediana bordato di bruno-ocra, e per l’arrossamento della base del gambo dopo molte ore dalla raccolta, talora ben evidente solo il giorno dopo. Per la particolarità di quest’ultimo carattere risulta più facile determinare L. ignivolvata il giorno successivo alla raccolta.

 Lunedì 21 gennaio 2019 apertura sede e presentazione programma 1 semestre 

 

LOTTERIA 2019


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.