Echinoderma carinii (Bres.) Bon 1991

Note: Echinoderma carinii si riconosce per il cappello di colore bruno-fulvo, bruno-ocra-giallognolo ricoperto da squame coniche più scure del colore di fondo, facilmente detersili, per l’epicute costituita da ife catenulate di forma più o meno subsferica, con solo qualche elemento ellissoidale, per la presenza di cheilocistidi e per le spore molto piccole, più corte di 5 µm.

Echinoderma echinaceum ed Echinoderma pseudoasperulum sono facilmente confondibili, ma entrambi senza cheilocistidi o perlomeno molto rari e difficile da trovare. Molto simile è anche Echinoderma sinopicum, distinto per il cappello più vivacemente colorato di arancio-mattone e per le lamelle bianco-giallognole variegate da macchie rossicce.

 Lunedì 16 ottobre spiegazione dal vero dei funghi portati in sede.

 

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.