Agaricus cupreobrunneus (Jul. Schäff. & Steer) Pilát 1951

Note: Agaricus cupreobrunneus è strettamente correlato ad Agaricus campestris, dal quale si distingue per il colore bruno-porpora del cappello.

A. campestris è di colore bianco o biancastro-rosato, tranne la var. squamulosus che presenta grosse squame brune al centro del cappello su sfondo bianco. Agaricus porphyrocephalus è praticamente un sosia di A. cupreobrunneus ma con il gambo obeso-ventricoso piuttosto robusto e colorato di bruno alla base. Tutte specie con carne poco arrossante, quasi immutabile, con odore fungino, non di anice o di fenolo, con gambo munito di un piccolo anello supero, fioccoso, spesso fugace, senza cordoni miceliari alla base, e crescenti nei prati incolti fuori dai boschi.

 Lunedì 21 gennaio 2019 apertura sede e presentazione programma 1 semestre 

 

LOTTERIA 2019


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.